Leggendaria 132 - Trans/Scritture
Leggendaria 132 - Trans/Scritture
Back Cover

Il Tema di questo numero, curato da Giuliana Misserville, è dedicato alle “Trans/Scritture”: come figure, vite concrete e narrate stanno cambiando l’immaginario del nostro presente attraverso la letteratura, il cinema, la Tv e il teatro. Questioni da mettere in agenda non solo per comprendere fenomeni che tuttora in Italia sono generalmente considerati marginali – oltre che fortemente osteggiati – ma anche per riposizionarsi sul fronte delle molte identità in gioco. Celebriamo poi il centesimo anniversario della morte di Rosa Luxemburg e dedichiamo ampio spazio alla figura della pittrice Artemisia Gentileschi. Ma mettiamo sotto i riflettori anche alcune grandi scrittrici: Antonella Anedda, Michela Murgia, Muriel Spark, Ali Smith. E poi ci sono le Strenne per gli Under-15, le Letture e le nostre imperdibili Rubriche.

Ma questo è un numero doppio, anzi ben di più, perché alla rivista alleghiamo un Supplemento di 80 pagine dedicato alla nostra Bia Sarasini, che ci ha lasciato il 14 ottobre: pubblichiamo i pensieri di alcune delle sue amiche più care, di chi con lei ha lavorato per molti anni in redazione e in altri luoghi significativi del femminismo italiano e, per sottolineare la qualità del suo impegno politico, una raccolta di testi recenti a firma della stessa Bia, curati dal Gruppo del Mercoledì di cui lei faceva parte. Non è solo un doveroso gesto di omaggio alla memoria di una donna che ci è stata estremamente cara. È anche un modo per tenercela vicina e valorizzare il suo pensiero e le sue pratiche, esemplari di una generazione che ha fatto del femminismo l’asse centrale della propria vita. Bia ha interpretato al meglio il nodo inscindibile tra personale e politico, sempre fedele a se stessa ma attenta al mondo e giocando a tutto campo, con altre e altri.

Naturalmente, nel nostro ultimo numero dell’anno, lanciamo la Campagna Abbonamenti 2019: guardate alle pagine 66-67 e rinnovate le vostre sottoscrizioni al più presto. Un regalo per noi e per voi, perché Leggendaria – ci pare – è più necessaria che mai e senza il sostegno di tutte/i non possiamo farcela.
Buona Lettura e Buone Feste!

Svuota

Description

Leggendaria n. 132
NOVEMBRE 2018 – 68 PAGINE
SUPPLEMENTO Per Bia Sarasini

Editoriale

TEMA TRANS/SCRITTURE
a cura di Giuliana Misserville

Due questioni su narrativa e transessualità
Da tempo la letteratura ha messo a tema la transessualità e personagge/i transgender hanno ruoli di primo piano in molti romanzi e/o racconti. Ma sembra mancare, per lo meno in Italia, la coscienza diffusa di quanto le figure transgender siano divenute una categoria (e potente) della contemporaneità, proprio per la ricchezza di significati connaturati con le ambivalenze e l’articolazione di vite così stratificate
di Giuliana Misserville

Il variabile confine tra sessualità ibride e identità fluttuanti
Romanzi e saggi hanno cercato di rappresentare il mondo legato
alla creatività queer. Un percorso che ha investito anche la struttura stessa del narrare mutando profondamente generi e linguaggi
di Lidia Curti

Contro il dominio eteropatriarcale (Paul B. Preciado)
Il genere è una finzione, nella società high-tech l’eresia è contestare il binarismo,
 che non ha nulla di “naturale” ma è funzionale allo sfruttamento razziale e sessuale
di Liana Borghi

Dal corpo assoggettato a quello liberato
Le storie, il percorso, i volti e le voci impreviste di chi ha inventato una propria possibilità di essere in una costellazione di vite
Intervista di Elisa Coco a Porpora Marcasciano

La vita ritrovata nell’eccesso delle Ball Room
In Pose, la serie tv ideata da Ryan Murphy, esplode un cast di transgender mai visto prima. Perché è solo in quelle sale da ballo che chi è respinto 
dai “normali” trova relazioni e ambienti di vita autentici
di Federica Fabbiani

Da Evandro a Eva, un corpo in maschera
Nel 1977 Angela Carter pubblicava il romanzo The Passion of New Eve in cui dava forma nar- rativa ai temi della sessualità e del genere che avrebbe poi discusso in termini teorici nel volume del 1978, The Sadeian Woman.
di Marina Vitale

Medusa in cerca di una vita sua
Nel romanzo di Barbara Buoso, la storia di Mario per il/la quale la vera esistenza comincia quando ha la forza di rimettersi al mondo
di Luisa Ricaldone

Non di solo corpo
Girl, luci e ombre del film del regista esordiente belga, Lukas Dhont, premiato a Cannes
di Federica Fabbiani

Versi dove la lingua perde i suoi confini
Dai Transonetti di Magazzeni al Dolore minimo di Vivinetto: passaggi cruciali che cercano le parole per creare una nuovo mondo, con-fusioni, oltre e al di là del genere
di Gabriella Musetti

Un inno alla libertà del divenire
La danza creativa di Cal/liope: Mdlsx, ottanta minuti di emozione travolgente nellospettacolo dei Motus con Silvia Calderoni in un incessante viaggio ai confini del corpo
di Paola Bono

In Africa non c’erano confini (sessuali)
È stata Caryll Churchill con il suo Porci e cani a portare in scena la repressione scatenata contro gli omosessuali. Un modello punitivo introdotto dal colonialismo
di Serena Guarracino

Khawaja Sara, essere transgender in Pakistan
Tollerate, ricercate per le feste matrimoniali, ma solo se travestite. Un modello che si incarna nell’antica tradizione indiana e che si va scontrando con i cambiamenti del Paese
di Monica Luongo

Soggetti invisibili incarnati con un clic
I lavori delle fotografe Catherine Opie e Zahele Muholi svelano le sfaccettature di un mondo inchiodato all’inesistenza o a un’immagine stereotipata
di Cristina Giudice

A/MARGINE

Abbellire il quotidiano, con poco
Prevalgono le donne tra i partecipanti a una fiera di artigianato d’arte in Francia gemellata con una simile iniziativa italiana
di Lia Giachero

Architetta di pensieri
In mostra al Castello di Rivoli le opere dell’indiana Nalini Malani, un flusso narrativo di grandissima forza
di Cristina Giudice

INTERVISTA

La potenza di Artemisia
Una pittrice eccezionale al tempo di Caravaggio
Intervista di Maria Vittoria Vittori a Alex Connor

PRIMOPIANO

Le molte vie di una donna inquieta e libera
Un intenso romanzo di Angèle Paoli che ripercorre
le diverse fasi dell’esistenza della pittrice Artemisia Gentileschi tra Roma, Firenze e Napoli
di Laura Ricci

Avalon rivisitata
Michela Murgia ci racconta come il romanzo di Marion Zimmer Bradley ha cambiato la sua visione del mondo
di Anna Maria Crispino

La sostanza delle cose
Un’arte della parola quella di Antonella Anedda che stupisce e commuove tanto è capace di andare al cuore della vita sfiorando l’indicibile
di Marilena Menicucci

Il paradosso della democrazia
Il discorso sui migranti evidenzia come i diritti siano livellati sulla cittadinanza e quindi legati a uno Stato-nazione che annaspa nello scenario
della globalizzazione. Un saggio di Donatella Di Cesare
di Antonella Fimiani

La trasfigurazione della realtà
La scrittrice scozzese Muriel Spark dalla vita assai difficile e burrascosa ci ha lasciato una ventina di romanzi in cui realtà e finzione sono in continuo dialogo. Ma in cui, soprattutto, un “cattivo” non manca mai
di Bianca Tarozzi

Una voce che ci trasforma dentro
Non sono parole quelle che Ali Smith diffonde in Autunno, ma vibrazioni, movimenti dell’anima scaturiti da un linguaggio espressivo
ispirato ai collage dell’artista pop Pauline Boty
di Maria Vittoria Vittori

Cent’anni dopo
Figura di grande intelligenza, fragile e coraggiosa, a tratti contraddittoria ma di certo sempre controversa: che cosa ci resta della rivoluzionaria tedesca Rosa Luxemburg a un secolo dalla sua morte
di Mario Simoncini

LETTURE/UNDER15
≡ STRENNE
a cura di Sara Bennet

LETTURE

Palestinesi in lotta (DWF)
di Gisella Modica

Effetti del disamore (Angela Marsons)
di S. Be.

L’infelicità delle donne cattive (Gaja Cenciarelli)
di N. T.

Da un Paese mai dimenticato Olja Savicevi’c)
di Maria Vittoria Vittori

Lettere del suo nome (Liza Ginzburg)
di Anna Maria Crispino

Un diario delicato e potente (Margherita Loy)
di Francesca Caminoli

RUBRICHE

≡ CANTO&CONTROCANTO
Umani e animali
di Laura Marzi e Francesca Maffioli

≡ IN/NOTE
Golose di storia femminile
di Loredana Metta

≡ GIARDINI IMMAGINARI
Gli affreschi sepolti di Livia Drusilla
di Giuliana Misserville

≡ IN/VERSI
Nate dalla diaspora
di Maria Clelia Cardona

≡ TOP FIVE
I magnifici 5
di Elvira Federici

SUPPLEMENTO Per Bia Sarasini (con scritti di Anna Maria Crispino, Silvia Neonato, Maria Vittoria Vittori, Giovanna Pezzuoli, Monica Luongo, Letizia Paolozzi, Alberto Leiss, Nadia Tarantini, Daniela Cannizzaro, Alessandra Di Pietro, Cristiana Scoppa, Enzo Palmisciano, Anna Mainardi, Simona Bonsignori, Elettra Deiana)